Contatto
Feedback

Sicurezza di rilevamento con tecnologie innovative

NextGen optical expert icon

I sensori fotoelettrici delle famiglie W16 e W26 sono realizzati secondo elevati standard tecnologici. Un’ampia gamma di funzioni innovative permette di rilevare in modo affidabile oggetti riflettenti, irregolari, perforati, trasparenti e depolarizzanti:

NextGen TwinEye icon

 

 

Tecnologia TwinEye

Con oggetti lucidi, riflettenti e anche di colore nero assoluto la TwinEye-Technology® offre la massima affidabilità funzionale: due ricevitori in un unico sensore garantiscono un elevato rilevamento. Il sensore passa allo stato di commutazione solo se entrambi i ricevitori raggiungono le stesse prestazioni di rilevamento. Così è possibile riconoscere in modo affidabile con W16 e W26 anche superfici molto lucide, ad elevato contrasto e non piane.

NextGen LineSpot icon

 

Tecnologia LineSpot

Su oggetti perforati, strutturati e irregolari garantiscono un’elevata sicurezza di rilevamento con la tecnologia LineSpot. Il punto luminoso esteso a linea consente il centraggio ottico in caso di discontinuità come spazi vuoti o strutture superficiali accentuate.

NextGen ClearSens image

 

 

Tecnologia ClearSens

Con oggetti trasparenti come bottiglie di vetro o pellicole trasparenti, la tecnologia ClearSens garantisce la massima visibilità. In funzione della tipologia di oggetto e dello smorzamento è possibile regolare la modalità adatta di rilevamento direttamente sul dispositivo. In caso di imbrattamento del riflettore o del frontalino del sensore, il sensore fotoelettrico regola automaticamente le proprie soglie di commutazione grazie ad AutoAdapt, mantenendo quindi la massima sicurezza di rilevamento.

La gamma completa di sensori con tecnologia ClearSens

NextGen optofilter image

 

 

Filtri ottici

I nuovi sensori fotoelettrici hanno un’elevata immunità alla luce ambiente e sono quindi immuni ai LED o alle riflessioni degli indumenti di segnalazione. Inoltre sono adatti al rilevamento affidabile di oggetti depolarizzanti, come confezioni avvolte in pellicole o nastri adesivi per pacchi. I segnali ricevuti sono simili a quelli dei riflettori e con le tecnologie finora impiegate possono causare commutazioni errate.

Avete domande o avete bisogno di una consulenza personalizzata?

Contattateci 

Torna su