Barriere per l’automazione MLG-2

3-dic-2014

Tutto sotto controllo con le nuove barriere per l’automazione di SICK

 

Vimodrone (Mi), 3 Dicembre 2014 – SICK S.p.A., filiale italiana di SICK AG, azienda di rilievo mondiale nella produzione di sensori, presenta MLG-2, la nuova serie di barriere intelligenti per l’automazione.

Nella gestione di magazzini e merci, per operazioni di rilevamento presenza, controllo delle sporgenze e misura dell’altezza di portapacchi e dei loro carichi è necessario utilizzare sensori affidabili e resistenti, che assicurino una produzione stabile e senza errori. La nuova serie di barriere per l’automazione MLG-2 di SICK è in grado di garantire tutto questo.

Questa innovativa famiglia di prodotti fissa nuovi standard in termini di risoluzione, tempi di risposta, performance funzionali, integrabilità e semplicità di utilizzo. Due le versioni (“Prime” e “Pro”) già disponibili sul mercato, di cui una con misurazione del volume integrata, per adattarsi perfettamente a qualsiasi esigenza nel campo dell’automazione.

È infatti possibile monitorare altezze fino a 3,200 mm, con una configurazione modulare di 150 mm. Grazie alla funzione cross-beam delle versioni dotate di interasse ottico di 5 mm, 10 mm, e da 25 mm a 50 mm, possono essere identificati oggetti con una dimensione minima di 2 mm.

Entrambe le versioni possono trasmettere valori di misura analogici, consentono flessibili regolazioni dei raggi, sono semplici da impostare ed offrono le più comuni interfacce. Inoltre, sono progettate per l’integrazione in sistemi IO-Link e sono dotate della funzione Green per il risparmio energetico. L’innovativo Easy Concept assicura semplicità di programmazione e utilizzo. La funzione di cloning, infine, copia la medesima configurazione applicativa da una coppia di barriere ad un’altra per una sostituzione agevole e veloce, con un notevole risparmio di tempo.

Velocità, risoluzione e ottica sono state ulteriormente migliorate rispetto alla serie precedente: in questo modo MLG-2 può rilevare anche oggetti trasparenti, di dimensioni ridotte e a velocità elevate.

Una delle caratteristiche che fanno di queste barriere uno strumento ideale per l’automazione è il potenziamento della tecnologia ASIC con nuove intelligenti funzioni. Tale progressione tecnologica, unita alla modularità dei raggi, alla capacità di misurare le dimensioni monitorate coniugando differenti funzionalità avanzate, il campo di lavoro e le diverse interfacce, rende questa serie perfettamente adattabile ad ogni applicazione e ad ogni requisito di automazione.

Grazie alla sua versatilità, questa serie di barriere per l’automazione può essere utilizzata per numerose applicazioni. Oltre al settore dell’intralogistica, infatti, è in grado di soddisfare i requisiti delle machine utensili, delle tecnologie per il controllo del traffico (separazione e classificazione dei veicoli), dell’industria automobilistica, della produzione del legno o della robotica industriale.

 

Per maggiori informazioni: www.sick.it

Download

 MLG-2